Home > Fonti garibaldine



Le fonti garibaldine

Nell'ambito della manifestazione "Garibaldi a Biella" promossa, il 15-16 settembre 2007, in occasione delle celebrazione per il bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi, dal Comitato provinciale per la valorizzazione della cultura della Repubblica nel contesto dell'Unità, Europea costituito dalla Prefettura di Biella-Ufficio Territoriale del Governo, era stato realizzato un repertorio di fonti documentali su Giuseppe Garibaldi, conservate a Biella.
Alla stesura avevano collaborato Graziana Bolengo, Elena Rizzato,Emanuela Romano, Diego Presa e Teresio Gamaccio.

 

 

Cartina_Italia_950.jpg

 

I documenti erano stati suddivisi in tre gruppi all'interno dei quali l'elenco seguiva un ordine cronologico:
- Carte concernenti Garibaldi, le truppe garibaldine e Biella.
- Carte su Garibaldi nei fondi Ferrero della Marmora e Chiala.
- Le carte della Fondazione Sella - Candido Augusto Vecchi, Garibaldi e Quintino Sella

A questi si aggiungevano le carte concernenti l'acquisto di San Sebastiano per l'alloggiamento delle truppe pubblicate dal Museo del Territorio Biellese
Il repertorio era integrato dalla bibliografia su Garibaldi pubblicata dalla Biblioteca civica di Biella.

 

Da questa base, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, si è sviluppato il percorso sulle fonti garibaldine conservate presso l'Archivio di Stato di Biella che ha costituito la base documentale per la mostra "Garibaldi un uomo un mito e le sue camicie rosse" promossa dall'Assessorato alla Cultura della città di Biella.

 

Come Archivisti e appassionati ricercatori sappiamo che per quanto possa essere approfondita l'indagine storico-archivistica non è mai definitivamente chiusa.
Si ringrazia, quindi, fin d'ora chi vorrà collaborare.

Per inviare una segnalazione