Sistema Archivistico Nazionale
Pagina principale Archivio di Stato di Biella
  Inizio   Come raggiungerci   Mappa del sito   Contattaci   Amministrazione trasparente   Disclaimer
 
Chi siamo
Servizi
Patrimonio documentario
Biblioteca
Didattica
Formazione
Spazio Aperto
per il territorio

         Percorsi
Gli Archivi
del biellese
 
 

Centro Studi cavaliere Pietro Torrione

È posto nei locali sul lato nord del chiostro di San Sebastiano collegati alla sede principale dell'Archivio di Stato di Biella, con accesso da via Quintino Sella.
Vi sono conservati documenti e libri che Pietro Torrione studioso appassionato di storia biellese, raccolse nel corso della sua vita e che le sue eredi, la moglie Gemma Barbera e la figlia Maria Teresa, donarono all'Amministrazione Archivistica nel 1987 insieme a preziosi arredi.
L'ambiente ricreato riporta allo studio sopra la tabaccheria di proprietà della famiglia, al Vernato, nel quale il cavaliere Pietro Torrione scriveva libri e articoli, riceveva amici, studiosi e studenti sempre disponibile nel dare consigli e informazioni preziose.
Del Centro studi, scriveva Maurizio Cassetti nel giugno del 1989 "Esso intende anche essere un proseguimento di quei piacevoli incontri, estremamente costruttivi, tra eruditi, appassionati e "addetti ai lavori", che erano una vera miniera di consigli, idee e iniziative".
Oggi si vuole andare oltre.
Per questo il Centro Studi è divenuto luogo privilegiato dello spazio che l'Archivio di Stato ha aperto verso e per il territorio.

Pietro Torrione nacque a Biella , nella casa di piazza Cossato 7, il 23 maggio 1913, ultimo dei tre figli di Edoardo e di Anna Ciocchetti. Dopo gli studi presso i Fratelli delle Scuole Cristiane frequentò il Liceo Classico. Giovanissimo incontrò Emanuele Sella, che seppe scoprire e valorizzare le sue doti di "ricercatore" diventando Sua guida e maestro. Nel 1949 sposò Gemma Barbera, da cui ebbe una figlia, Maria Teresa. Da allora si stabilì al Barazzetto di Biella.
Alternava la sua attività di studioso di storia locale con il lavoro nella vecchia tabaccheria dei suoi avi al Vernato e con gli impegni di Direttore della Biblioteca e del Museo Civici , che furono affidati alle sue cure dal 1946, dopo la morte dell'avvocato Luigi Borello, al 1971.
[... ...]
Morì nella sua casa del Barazzetto all'alba del giorno di tutti i Santi del 1971.

da M. Cassetti, Ricordo di Pietro Torrione, in "Archivi e Storia", n. 1, giugno 1989, pag. 105-106

L'elenco completo delle pubblicazioni di Torrione , curato da Sergio Trivero, è edito in Storia della Trappa nei monti del Biellese, edizione postuma, Biella 1972, pag. 313-318.
Nel 1992 fu pubblicato, a cura di Patrizia Bellardone e Giuseppe Cavatore, Personaggi e cronache biellesi negli scritti di Pietro Torrione, antologia tematica che raccoglie articoli di Torrione apparsi su varie riviste biellesi

Gli Archivi
La Biblioteca

Immagine dall'Archivio
Patrimonio documentario
    Strumenti
    di ricerca
    Archivio di Stato
    di Biella nel SIAS
  Indice centro
  studi
  cav. Torrione
    Centro studi
    Gli Archivi
      Miscellanea
    Biblioteca
©2003 Archivio di Stato di Biella - ultimo aggiornamento 25 gennaio 2016